LA TRASFORMAZIONE DIGITALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E GLI OBBLIGHI PREVISTI DAI DECRETI “SEMPLIFICAZIONE” (D.L. 76/2020, E D.L. 77/2021) NEL CONTESTO DELINEATO DAL PNRR (PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA)

OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ’ DEI DIRIGENTI

  • 20 ottobre 2021, ore 10.00 – 13.00
  • 27 ottobre 2021, ore 10.00 – 13.00
  • 9 novembre 2021, ore 10.00 – 13.00

PRESENTAZIONE

I recenti Decreti Legge in materia di “SEMPLIFICAZIONE E INNOVAZIONE DIGITALE” (DL 76/2020 e DL 77/2021) hanno impresso un’accelerazione decisa al percorso di trasformazione digitale degli Enti pubblici ed il PNRR si pone oggi come uno spartiacque verso un nuovo modello di sistema pubblico digitale.

I citati decreti hanno introdotto numerose innovazioni per le pubbliche amministrazioni di ogni livello e hanno modificato e integrato diversi articoli del Codice dell’Amministrazione digitale (DLGS 82/2005) con effetti delicati e importanti che nessuna PA italiana può ignorare.

A titolo di esempio particolarmente significativo si evidenzia che entro lo scorso 28 febbraio 2021, tutte le pubbliche amministrazioni (nazionali, locali, territoriali ecc.) avrebbero dovuto obbligatoriamente avviare PROGETTI volti a rendere fruibili tutti i servizi anche in modalità digitale (art. 64-bis, comma 1- quater, CAD).

Per fare ciò, esse devono individuare i servizi interessati e definire per ciascuno di essi le soluzioni organizzative, funzionali e tecnologiche da adottare per erogarli online, individuando tempi e modi di transizione effettiva al digitale. Devono altresì rendere fruibili i loro servizi a distanza tramite le identità digitali dei cittadini (SPID e CIE) nonché programmare e attuare la disponibilità degli stessi, per i cittadini, attraverso l’APP IO, e inoltre compiere altre impegnative attività per le quali i tempi sono stringenti e richiedono un’immediata presa in carico della questione.

Come anticipato sopra, il legislatore stavolta ha previsto anche delle rilevanti responsabilità per i casi di inadempimento. Infatti, il nuovo atto normativo prevede che: La violazione delle suddette disposizioni “costituisce mancato raggiungimento di uno specifico risultato e di un rilevante obiettivo da parte dei dirigenti responsabili delle strutture competenti e comporta la riduzione, non inferiore al 30 per cento della retribuzione di risultato e del trattamento accessorio collegato alla performance individuale dei dirigenti competenti, oltre al divieto di attribuire premi o incentivi nell’ambito delle medesime strutture”.

Più recentemente il DL 77/2021, per la prima volta, ha introdotto la previsione di una nuova fattispecie nel CAD (art. 18 bis) che prevede una sanzione amministrativa pecuniaria, irrogata dall’AGID, da 10.000 a 100.000 euro per violazione degli obblighi di trasformazione digitale.

Tutti gli Enti pubblici Italiani devono immediatamente adeguarsi agli obblighi sopra citati da attuare nel quadro del PNRR che si sviluppa intorno a tre assi strategici condivisi a livello europeo, il primo dei quali è quello della Digitalizzazione e innovazione.

Ma non si può immaginare di avviare un percorso di reale trasformazione digitale di un Ente senza supportare il personale in servizio con un parallelo percorso di adeguamento formativo, culturale e professionale.

Grazie al percorso formativo qui proposto l’Ente pubblico potrà quindi adempiere efficacemente anche agli obblighi di cui all’art. 13 del CAD (che, al comma 2, impone alle PA di attuare politiche di formazione volte allo sviluppo delle competenze tecnologiche, di informatica giuridica e manageriali, “per la transizione alla modalità operativa digitale”) e agevolare l’indispensabile rafforzamento delle competenze del personale, tenuto conto del nuovo quadro normativo e dei nuovi servizi da offrire in modalità digitale.

Il Corso di formazione è diretto e tenuto da Professionisti e Docenti di chiara fama, con un’esperienza più che ventennale maturata sul campo, non solo in ambito scientifico, teorico e didattico, ma con una rilevante esperienza applicativa effettuata a fianco di Enti pubblici italiani di varia dimensione e complessità.

Direttore scientifico del Corso è l’Avv. Prof. Sandro Di Minco.

Condividi questo articolo.

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Calendario corsi

Lunedi
martedì
mercoledì
giovedi
Venerdì
Sabato
Domenica
27
28
29
30
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
  • 10:00

    ANTICORRUZIONE NELL’AMBITO DEGLI APPALTI PUBBLICI, AFFIDAMENTO INCARICHI E PROCEDIMENTO DI EROGAZIONE DEGLI AIUTI DI STATO

16
17
18
19
20
21
  • 10:00

    PNRR E RIFORMA DELLE PROCEDURE CONCORSUALI, AFFIDAMENTI E COLLABORAZIONI ESTERNE, ORGANIZZAZIONE E PATTO PER IL LAVORO PUBBLICO

22
  • 10:00

    ANTICORRUZIONE NELL’AMBITO DEGLI APPALTI PUBBLICI, AFFIDAMENTO INCARICHI E PROCEDIMENTO DI EROGAZIONE DEGLI AIUTI DI STATO

23
24
25
Data odierna
26
27
  • 10:00

    LA TRASFORMAZIONE DIGITALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E GLI OBBLIGHI PREVISTI DAI DECRETI “SEMPLIFICAZIONE” (D.L. 76/2020, E D.L. 77/2021) NEL CONTESTO DELINEATO DAL PNRR (PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA)

28
  • 10:00

    PNRR E RIFORMA DELLE PROCEDURE CONCORSUALI, AFFIDAMENTI E COLLABORAZIONI ESTERNE, ORGANIZZAZIONE E PATTO PER IL LAVORO PUBBLICO

29
  • 10:00

    ANTICORRUZIONE NELL’AMBITO DEGLI APPALTI PUBBLICI, AFFIDAMENTO INCARICHI E PROCEDIMENTO DI EROGAZIONE DEGLI AIUTI DI STATO

30
31